Detrazioni fiscali: cosa è cambiato e cosa sapere per approfittare dei bonus 2018!

19 . Mar . 2018 | in Risparmio energetico, Curiosità, Detrazioni fiscali, Abitare sostenibile


La Legge di Bilancio 2018 ha ridisegnato gli incentivi sulla casa. A subire i cambiamenti maggiori è stato l’Ecobonus, mentre è nuovamente confermata la proroga annuale per bonus ristrutturazioni e bonus mobili. Tra le novità assolute spicca il bonus verde. Ecco una breve guida per sapersi orientare meglio.

Ecobonus variabile e abbinabile al sismabonus, bonus verde, ristrutturazioni, bonus mobili e incentivi per dimore storiche. La nuova Legge di Bilancio ha modificato un po’ lo scenario degli incentivi sulla casa; tuttavia continuano ad essere molte le possibilità, per chi sceglie di rendere più efficiente la propria abitazione.

Quali sono le detrazioni 2018 per chi interviene sul proprio immobile?

Tra le novità assolute spicca il bonus verde, mentre come ogni anno è arrivata la proroga annuale per bonus ristrutturazioni e bonus mobili. Dopo un periodo di sospensione, tornano anche gli incentivi per la riqualificazione delle dimore storiche.

Lavori di manutenzione

Chi desidera effettuare lavori di manutenzione straordinaria, ordinaria solo su parti comuni di edifici residenziali, restauro e recupero conservativo e di ristrutturazione fino al 31 dicembre 2018, potrà fruire della detrazione Irpef al 50% su un ammontare massimo di spesa di 96mila euro.

Acquisto di arredi e grandi elettrodomestici

Per chi ha effettuato lavori di ristrutturazione nel 2017 o ha intenzione di metterli in cantiere nel 2018, è confermato il bonus mobili anche per il 2018. È possibile, quindi, avere lo sconto fiscale del 50% per l’acquisto di arredi e di grandi elettrodomestici (cucine, letti, armadi, cassettiere, credenze, forni congelatori, microonde, ecc…) da destinare alla casa nella quale sono stati effettuati i lavori edilizi. Il tetto di spesa in questo caso è di 10.000 euro per appartamento.

Novità 2018: il Bonus verde

Importante novità che entra in vigore da quest’anno è il bonus verde, ossia la possibilità di detrarre dall’Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) il 36% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018, con un limite massimo di 5.000 euro, per gli interventi di sistemazione a verde degli immobili ad uso abitativo. La detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi.

La detrazione spetta anche per gli interventi effettuati sulle parti comuni esterne dei condomìni. Il limite di spesa è 5.000 euro per unità immobiliare ad uso residenziale. La detrazione fiscale del 36% è riconosciuta per gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni.

Il bonus verde si può ottenere anche per le spese sostenute per la realizzazione di impianti di irrigazione, la realizzazione di pozzi e la progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Ecobonus e detrazioni

A subire i maggiori cambiamenti è stato l’ecobonus. Non si tratta più una detrazione del 65% per tutti gli interventi, ma di aliquote differenziate con l’obiettivo di agevolare maggiormente i lavori capaci di migliorare la prestazione energetica degli edifici. È stato, inoltre, introdotto un incentivo rafforzato per gli interventi integrati di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica.

Come accaduto gli scorsi anni, in base alle percentuali di detrazione, parte del lavoro effettuato in ambiente domestico verrà risarcito in 10 anni tramite detrazione fiscale. Vediamo insieme quali sono le fasce percentuali e a quali lavori fanno riferimento!

Detrazione al 75%

  • ​Riqualificazione energetica invernale ed estiva degli edifici (valido per i prossimi 5 anni)

Detrazione al 65%

  • Installazioni di caldaie a gas a condensazione (classe energetica A)

  • Sistemi di termoregolazione di ultima generazione

  • Realizzazione di sistemi ibridi di riscaldamento

  • Installazione di impianti a energia solare

Detrazione al 50%

  • Installazione di caldaie a condensazione (classe efficienza energetica A)
  • Impianti di generazione calore alimentati da biomasse combustibile in sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
  • Installazione di finestre con infissi e schermature solari

 La detrazione al 50% può, quindi, essere richiesta per l’installazione di nuove finestre performanti dal punto di vista energetico.

Navello, Sciuker, Finstral: tutti i nostri prodotti sono all’altezza dei requisiti richiesti dal bonus e garantiscono non solo di poter accedere alla detrazione ottenendo un risparmio del 50%, ma anche di ottenere un’ottimizzazione in termini di riscaldamento e raffrescamento degli ambienti in cui viviamo.

Un’occasione in più per acquistare infissi, risparmiare il 50% del loro prezzo e sulle bollette! Contattaci o passa a trovarci nelle nostre sedi. Ti aspettiamo!


Tag: